Acquedotto Associato

dei Comuni di Arzene, San Martino al Tagliamento e Valvasone

 

Sede

Comune di San Martino al Tagliamento
Piazza Umberto I°, 1
33098 San Martino al Tagliamento (PN)
P. IVA 00 203 720 933

UfficioAcquedotto Associato

Telefono 0434.88488
Fax 0434.88307

Apertura al pubblico

  • Martedì’ dalle 10.00 alle 13.00
  • Giovedì’ dalle 14.30 alle 17.30

Segnalazione guasti o altre emergenze

numero verde 800 01 39 40 attivo 24 ore su 24

 

Cosa devo fare

1) IMMOBILE NON ANCORA ALLACCIATO ALLA RETE ACQUEDOTTO

Presentare richiesta di preventivo di spesa per il nuovo allacciamento (o per la modifica di un allaccio esistente), utilizzando il modulo "Richiesta preventivo" predisposto dall’Ufficio Acquedotto ed allegando copia planimetria generale (1:200 o 1:500) dell’area oggetto di richiesta di allacciamento.

Dopo che il personale dell’Ufficio Acquedotto avrà effettuato il sopralluogo, verrà inviato all’utente il preventivo di spesa assieme all’elenco dei documenti da riconsegnare per la richiesta formale di esecuzione dell’allacciamento.

2) IMMOBILE GIA’ ALLACCIATO ALLA RETE ACQUEDOTTO

2.1 Prima attivazione su presa acquedotto già predisposta

Presentare richiesta di concessione dell’acqua potabile, utilizzando il modulo "Richiesta allacciamento" predisposto dall’Ufficio Acquedotto ed allegando:

  • fotocopia documento di identità in corso di validità;
  • fotocopia codice fiscale, oppure partita IVA.

N.B.: in applicazione del D.M. 22 gennaio 2008 n.37 “Regolamento […] recante riordino delle disposizioni in materia di attività di installazione degli impianti all’interno degli edifici”, si evidenzia che l’articolo 8, comma 3, prevede che “Il committente entro 30 giorni dall’allacciamento di una nuova fornitura di gas, energia elettrica, acqua, negli edifici di qualsiasi destinazione d’uso, consegna al distributore o al venditore copia della dichiarazione di conformità dell’impianto, resa secondo l’allegato I, esclusi i relativi allegati obbligatori, […]”.

Il comma 5 del medesimo articolo prevede invece che “fatti salvi i provvedimenti da parte delle autorità competenti, decorso il termine di cui al comma 3 senza che si sia prodotta la dichiarazione di conformità di cui all’articolo 7, comma 1, il fornitore o il distributore di gas, energia elettrica o acqua, previo congruo avviso, sospende la fornitura.”

2.2 Voltura o riattivazione utenza acquedotto

Presentare richiesta di voltura/riattivazione della concessione dell’acqua potabile, utilizzando il modulo "Richiesta voltura riattivazione" predisposto dall’Ufficio Acquedotto ed allegando:

  • fotocopia documento di identità in corso di validità;
  • fotocopia codice fiscale, oppure partita IVA.

    ed avendo cura di compilare con attenzione le parti relative a:

  • data decorrenza voltura/riattivazione;
  • lettura contatore acqua;
  • matricola contatore.

DISDETTA

Presentare la comunicazione di disdetta della concessione dell’acqua potabile, utilizzando il modulo "Disdetta" predisposto dall’Ufficio Acquedotto e avendo cura di compilare con attenzione le parti relative a:

  • codice utenza (identificato in alcuni casi anche come “settore/pagina”);
  • data decorrenza disdetta;
  • lettura finale contatore acqua;
  • matricola contatore;
  • recapito finale dove inviare l’ultima bolletta.